I ristoranti pieni e la crisi

Berlusconi ha elevato a verità qualsiasi puttanata demagogica possibile ma con i ristoranti pieni e i voli tutti prenotati ha realizzato un vero capolavoro.

Capita di sentirlo dire, basta che qualcuno non riesca a prenotare un ristorante per autorizzarlo automaticamente a smentire la crisi economica che ci sta colpendo ridicolizzando tutto e tutti.

Siamo noi i cretini che credono nella crisi anche se per andare da Milano a Roma non si trova un posto in treno o se alle vacanze non rinuncia nessuno, classici termometri per capire l’andamento economico di un paese.

E’ un po’ come capitare in un giorno di sole a Londra e convincersi che il clima piovoso dell’Inghilterra sia una diceria.

Ovviamente la crisi non c’è e i ristoranti sono talmente tanto pieni che il 65% dei ristoranti della provincia di Pavia è in vendita o rischia la chiusura, e credo che il dato sia simile anche in altre zone d’Italia. I ristoranti sono pieni il weekend, ma ormai praticamente vuoti in settimana e il consumo di caffè, vino e dessert è calato, per la serie mangiamo il minimo indispensabile pur di non rinunciare ad uscire a cena.

Stessa cosa per le agenzie viaggio, perchè se è vero che alle vacanze non si rinuncia, ora si punta a periodi più brevi, il weekend lungo ormai ha preso il posto della settimana, e si va di fai da te e low cost, tanto è vero che nel 2010 erano circa 3000 le agenzie di viaggio a rischio chiusura.

Sempre perchè la crisi non c’è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...